Resident Evil 5 (by Dago)

aprile 21, 2009 at 8:33 pm (Xbox 360)

RESIDENT EVIL 5 by Dago (Versione provata Xbox 360)

Sembrava ieri quando,per la PS 1 uscì il primo fantomatico Resident Evil,destinato a segnare per sempre la storia videoludica.La saga,nata come survival horror, con il  capitolo 4(uno dei giochi più belli mai creati secondo me) passa al genere action:visuale in terza persona,impossibilità di muoversi quando si apre il fuoco,quik time event e ondate di nemici.Questo è quello che anche caratterizza questo nuovo capitolo della saga di Capcom.

re5sc1
OGGI NIENTE ZOMBIE

In questo gioco useremo Chris,protagonista del primo RE.Membri della BSAA(un’unità di crisi anti terrorismo biologico) dovremo indagare insieme a Sheva,la nostra collaboratrice anche lei facente parte della BSAA,sulla possibilità di un eventuale attacco biologico in Africa. Da quando è avvenuto il famoso incidente di Racoon City,dove un virus si sparse nell’omonima città trasformando tutti in zombie, è intrapresa una nuova era di terrorismo. Ben presto però, scopriremo che non è il famoso t-virus(che trasformava le persone in zombie) la causa dei nostri problemi ,ma le plagas(le stesse di RE4):creature viventi che entrano nel corpo umano e ne prendono il controllo.All’inizio la trama sembra semplice, quasi banale, poi una serie di intrecci con gli altri capitoli renderà il plot più complesso e degno della saga giapponese.

IO COPRO TE, TU COPRI ME.INTESI?

Come già detto in precendenza, ad accompagnare quell’ammasso di muscoli che cammina(Chris) ci sarà un belre5_6 sederino africano di nome Sheva.Incredibilmente intelligente, la nostra partner ci potrà aiutare in azioni combinate, salvarci la pelle contro chi ci intrappola e rifornirci di munizioni(e noi le potremo dare a lei,così come le armi e i medicinali).Sheva dimostrerà avere un’ottima intelligenza artificiale,potremo darle semplici ordini, che verranno eseguiti alla lettera e certe volte,addirittura,sembrerà quasi umana. Per esempio: se noi abbiamo una mitraglietta e lei un fucile a pompa,quando troverà munizioni per la nostra arma verrà a consegnarcele.Questa e molte altre chicche descrivono Sheva alla perfezione.Per quanto riguarda il gameplay non sono state fatte troppe variazioni:saremo sempre impossibilitati a muoverci mentre spariamo e i nemici(sempre stupidi come in RE4) alterneranno,credibilmente,scatti ad un’andatura lenta e useranno armi non convenzionali (zappe, falci,balestre…); del resto come nel precendente capitolo sparando in determinati punti del corpo avremo effetti diversi,come rallentarli colpendo le gambe o far cadere l’arma colpendo il braccio;quando li feriremo seriamente potremo anche avvicinarci e tirargli un manrovescio con Chris o un calcio volante con Sheva. Le uniche eccezioni a questo genere di nemici sono i cani(anche loro mutati) e una sorta di pipistrellacci gialli e pieni di pus.A fare la distinzione però sono le boss fights,ben implementate(con tanti mini boss) e divertenti.Il gameplay rimane comunque invariato(non è che sia un male però qualche novità in più avrebbe fatto comodo)con l’aggiunta di qualche azione cooperativa(dal saltare un ostacolo all’essere divisi e coprirsi a vicenda).Alcune mancanze in confronto al  capitolo 4 però,purtroppo,ci sono.La perfetta cura di ogni dettaglio in certi punti pecca,lasciando alcune lacune(si possono fondere insieme pochi oggetti per esempio) e facendo ricordare con tristezza Leon e la sua avventura spagnola.
re5_screen01-article_image1

BLACK HAWK DOWN

Tutto termina quando incominciamo a saggiare il paesaggio,decisamente migliore del capitolo precendente,e ricreato con molta cura. L’ambientazione spazia da cittadine a stazioni petrolifere a villaggi vodoo.Tutto ricreato nei minimi dettagli.Come anche nelle situazioni dove andremo ad incappare,grazie anche a dei livelli spaziosi che levano la sensazione di stare in un tunnel.A spezzare il normale corso del gameplay avremo sezioni su una jeep e in barca,decisamente azzeccate.Come da tradizione, poi, alla fine di ogni livello con i soldi ottenuti potremo comprare nuove armi o potenziare quelle che già abbiamo con noi, aquistare medicinali e protezioni,ed infine vendere oggetti come tesori (attenzione girate in lungo e in largo per i livelli,sono molto vasti e potreste lascarvi sfuggire qualche cosa). In questo caso l’unica pecca notata è l’impossbilità di aquistare munizioni(nel gioco sono molto scarse,staremo sempre a rimeneggire il nostro invetario).
Resident Evil 5 ci terrà incollati allo schermo per diverse ore:la trama è molto lunga e complessa, pure i livelli lo sono, potremo sbloccare nuovo equipaggiamento, nuove modalità e molto altro….per di più c’è il multiplayer.

QUANDO SIAMO STUFI DEL SINGLE….

….c’è il multi,o in coop offline o online.Anche questa modalità è molto ben curata,online in più,potremo anche farere5screen3 diversi tipi di partita anche “competitiva”(lasciando fuori il DLC versus).Peccato solo per alcuni problemi con i salvataggi nell’ offline,che tenderanno presto a innervosire e dare molti grattacapi facendo perdere l’equipaggiamento solo per giocare con un amico.Insomma di carne al fuoco ce ne è veramente parecchia e la longevità raggiunge buoni traguardi.

IL SOLE DELL’AFRICA

A stupire e coronare il tutto è un comparto tecnico strepitoso con texture di altissima definizione e animazioni a dir poco stupende.Gli ambienti sono ricreati perfettamente così anche come gli effetti speciali e l’illuminazione (il tramonto fa gridare di gioia). Anche l’audio di per sè è ottimo,un doppiaggio inglese davvero ben fatto si sposa con delle belle musiche e dei suond per gli ambienti e le armi stupendi. Il tutto con sporiadici cali di frame rate, solo nelle situazioni più conicitate dove corpi su corpi si muovono e si accalcano e boss fanno volare la gente indistintamente per aria.

CONCLUSIONI

Positive senza dubbio,questo nuovo capitolo di Resident Evil convince appieno su quasi tutti gli aspetti,tranne il poco presente fattore novità.Un aquisto obbligato ai fan della saga che hanno amato il terzo e consigliatissimo agli amanti degli action in terza persona,i quali troveranno pane per i loro denti. A richiamare ancora di più un aquisto ci pensa la modalità cooperativa multiplayer,in modo da poter rigiocare tutto in compagnia.Per i fan dei primi capitoli,visto che ormai Capcom ha defitinivamente intrapreso un’altra strada abbandonando completamnte il survival horror,a questo punto tocca rassegnarsi e adattarsi all’ottimo gameplay, oppure cambiare saga.

929197_20070726_screen003

PRO
+Ottima intelligenza artificiale del partner
+Divertente in cooperativa
+Trama interessante e ricca di spunti
+Ambientazione ricreata ottimamente
+Comparto tecnico sopra le stelle
+Gameplay invariato…..
CONTRO
-……ma a chi non è piacuito il 4……
-Pochissime novità
-I.A. nemica pessima
-In certi punti non ben rifinito
-Problemi con i salvataggi
VOTO FINALE: 85/100

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: