Dawn of War II (by Dago)

aprile 9, 2009 at 12:56 pm (PC)

Dawn of War II recensione di Dago

IN UN GALASSIA LONTANA LONTANA….
…dove l’essere umano lotta per la sua sopravvivenza contro terribili minacce aliene e ribellioni interne,dove dei coraggiosi eroi, gli space marines, tengono alto il vessillo dell’imperatore sacrificando le loro vite per il bene dell’Imperium dell’uomo.Questo è il mondo creato dalla Games Workshop,ed è il mondo dove è abientato il secondo capitolo di questo RTS di stampo non classico di THQ.
Per chi non lo sapesse la Games Workshop ha creato Warhammer 40.000(come del resto anche Warhammer Fantasy): un gioco di miniature collezionabili da tavolo dove 2 o più giocatori si scontrano in sangiunose e tattiche battaglie.Il mondo della GW ha un background semplicemente enorme,pari (se non superiore) a quello dei grandi classici fantascientifici.Io da bravo giocatore di W40k ho provato questo RTS,completamente diverso da quelli che avete visto fino adesso, che ci metterà alla guida di un manipolo di Space Marines impegnato nella sua routine quotidiana:salvare la galassia.

dawn_of_war2_screen01
NEL NOME DELL’IMPERATORE!
Cominceremo la campagna scegliendo un nome per il nostro comandante,un tipo che sembra preso da un telefilm americano degli anni 80, in una temibile armatura. Si perchè gli SM non sono truppe che vengono mandate al macello (quella è la guardia imperiale) come in Starship Troopers, ma sono dei soldati-super addestrati in uno scafadro che ne amplifica la forza, la resistenza e molte altre peculiarità utili in battaglia; insomma un marine vale più di 10 uomini normali. Ritornando al discorso campagna, dopo aver scelto il nome al nostro alter ego non personalizzabile verremo catapultati su un pianeta, quello dove i corvi sanguinari (il nostro capitolo) reclutano nuovi membri. Si perchè i nostri cari marines sono divisi in migliaia di capitoli composti pressochè da 1000 SM l’uno, ed ogni capitolo ha un pianeta dove sceglie le reclute e le dota di un’armatura da esploratore per incominciare un’addestramento con i controfiocchi. Il nostro caro pianeta (Calderis) è stato attaccato dagli Orki (Orchi Spaziali), vecchie conoscienze dei nostri corvi, che in un completo tutorial, dove scopriremo la maggior parte delle funzionalità delle nostre squadre,conceremo per le feste…la trama poi andrà infittendosi scoprendo che,come al solito,gli Orki sono stati manovrati da un altro nemico dell’Imperium che li usava per rallentare ancora un altro nemico, il nemico di tutti…il più temibile.

dow2-2009-04-07-12-25-14-29

GIRANDO PER LE STELLE…
Fin da subito ci accorgeremo della diversità di questo gameplay in confronto agli altri RTS. Avremo al comando un massimo di 4 squadre con pochi membri ciascuna,le mappe sono composte da obbiettivi primari (che servono per il completamento della missione), obbiettivi secondari (che facilitano lo svolgimento della missione e fanno guadagnare esperienza) e strutture da controllare (che danno bonus per tutto il resto della campagna). La campagna si svolge in 3 differenti pianeti (uno deserto,uno giungla,un altro città-formicaio) composti all’incirca di 5 o 6 mappe ciascuno.Potremo scegliere liberamente il pianeta e il terrotorio nel quale operare (ci sono delle missioni che mandano avanti lo scorrimento degli eventi mentre altre servono solo per oggetti, esprienza o conquista/difesa di obbiettivi). La campagna ha una longevità molto lunga; facendo tutte le missioni ad una difficoltà intermedia una ventina di ore ce le metteremo tutte. La longevità però va a scontrarsi con una ripetivitità di fondo,i territori sono sempre gli stessi(durante le missioni è vietato salvare per di più) e le tipologie di missioni non brillano di certo per inventiva (uccidi,difendi,conquista).A dare man forte a questo prodotto però ci pensa un nuovo apporccio tattico: protremo sfruttare coperture e ingaggiare nemici in corpo a corpo al momento giusto, un avanzamento di livello per le nostre squadre che ci farà sbloccare poteri nuovi e infine un drop ci oggetti degno di un action rpg. Appunto più che rts, sembra di  giocare ad un action rpg con squadre, non potremo creare truppe aggiuntive ma solo rimpazzare le perdite vicino ad appositi punti strategici. Il nostro comandante (che dovremo sempre schierare) verrà affiancato da 3 squadre a nostra scelta: esploratori (marines in armature leggere adatti all’infiltrazione), devastatori (marines con armi pesanti quali mitragliatori e cannoni), assaltatori (marines con reattori dorsali per compiere balzi sui nemici e quindi adatti al corpo a corpo), tattici (marines versatili e adatti a qualsiasi occasione) e un drednought (un sarcofago gigante con mani e piedi dove all’interno alloggia un marine che essendo stato ferito gravemente,non avrebbe potuto più combattere). Ognuna di queste squadre è composta da 2 o 3 soldati semplici più un sergente. Quando i nostri ragazzi subiranno un’imboscata da parte del nemico e verranno letteralmente spazzati via in vita rimmarà solo il nostro sergente ferito sul terreno,che quando sarà raggiunto da un altrosergente di un’altra squadra o dal comandante potrà essere rimesso in sesto. Naturalemente la missione termina quando i nostri 3 sergenti e il comandante saranno tutti e 4 a terra agonizzanti. Praticamente ogni missione si concluderà con una Boss Fight,molto action come scelta ma decisamente interessante. Alla fine di ogni missione riceveremo un punteggio che ci farà scalare di grado assegnandoci nomignoli diversi (per esempio templare della distruzione). Nella campagna saremo obbligati certe volte a fare scelte come “salavare una fabbrica o un milione di civili?” Questo andrà ad influire su una graduatoria che ci vede come un salvatore o un guerriero. Ogni volta che combatteremo o ci sposteremo da un pianeta all’altro il nemico avanzerà nei pianeti constringendoci ad una continua guerra per arginare l’invasione. L’IA nella campagna è pressocchè intule visto che le truppe nemiche si limitano a stare ferme o a formare pattuglie in attesa di essere massacrate dai nostri bravi soldati ma questo è giustificabile dall’effetto sopresa dovuto ad un attacco degli SM.I poteri e i contrattacchi nemici contro strutture (o quando verremo “scoperti”) sono,però,ben gestiti visto che sembra che le truppe non vengano mandate al suicidio grazie all’uso di tattiche discrete.Insomma una campagna interessante giocabile però solo con una razza su 4 e anche un pò ripetitiva, ma questo è solo il primo lato della medaglia.

dow2-2009-04-07-12-22-42-46
Il LATO OSCURO…
Ad affiancare questa ricca campagna single player(giocabile in coperativa,anche se pressocchè inutile visto che un giocatore perde tutti i progressi) è presente una una modalità schermaglia multiplayer dove potremo giocare contro la CPU o avversari in carne e ossa. Potremo usare 4 razze: i sopracitati Space Marines, gli Orki (idioti musoni che pensano solo alla guerra), gli Eldar (gli elfi del futuro. la solita razza in decadenza con 3000 misteri) e infine i Tiranidi (alieni alla alien che pensano solo a devastare per riprodursi).  A differenza della campagna però,il multiplayer presenta un gameplay classico: avremo a disposizione una base principale, difesa da 2 torrette , dalla quale potremo creare il nostro esercito. Le risorse sono la requisizione(aquisibile catturando i punti requisizione) e l’energia (aquisibile catturando i nodi energetici e costruendoci sopra un generatore e un massimo di 3 impianti accanto). Le modalità sono solo 2: annientamento,dove dovremo far fuori tutto quello che incontreremo, e punti vittoria, in cui dovremo catturare dei punti strategici per assicurarci la vittoria. Altro lato negativo sono le poche mappe a disposizione(neanche dieci: 3 per l’ 1vs1 e 4 per il 3vs3) prese indirettamente dalla campagna. A favore di questa dubbia scelta però ci sono 4 fazioni ben bilanciate,un parco unità più ampio e una tattica di fondo ancora più profonda e complessa che farà la felicità di chi ha apprezzato la campagna. Ogni fazione poi avrà a disposizione 4 diversi comandanti selezionabili prima di cominciare a giocare, che cambieranno completamente la tattica da usare;infine è presente un livello per il giocatore che permette di sbloccare armature puramente estetiche. I modi per incontrarsi con altri player sono sostanzialmente 2: il primo accoppia i giocatori nell 1vs1 e nel 3 vs 3 in server prefissati, l’altro, il classico, in cui un giocatore hosta una partita con le regole a sua scelta e gli altri entrano e partecipano alla scontro.

le-unita-quando-sono-a-riparo-si-accovaccieranno-automaticamente
MA CHE BELLA ARMATURA CHE MI HA FATTO MAMMA!!!
A condire questo strano (ma buono) pordotto è una grafica accattivante,ricca di dettagli,sopratutto sui modelli,con ottime texture e buone animazioni.Una nota di merito và agli attacchi speciali che vengono compiuti dalle unità interpetati con ottimi effetti grafici e fisici (il balzo dei marine d’assalto). Il motore fisico gestisce le esplosioni alla grande permettendo certe volte di trovare riparo dietro alle macerie più consistenti. La qualità delle animazioni si nota sopratutto nelle mischie corpo a corpo, dove scene truculente appariranno sul nostro schermo (gente che viene fatta a pezzettini e tirata da tutte le parti e simili). Interessante è il poter “pitturare” i nostri soldatini con i colori che meglio crediamo e in qualche modo personalizzarci la nostra armata. Il livello di zoom raggiunge ingradimenti in stile gioco d’azione, e con un pc degnamente potente la grafica non verrà sgranata. DoW2 però gira alla grande (con una grafica decorosa) anche su pc di fascia bassa, con un livello di zoom medio-alto.Il sonoro delude in parte per la mancata resa di alcuni suoni per quanto riguarda alcune armi,invece per il doppiaggio e la colonna sonora siamo sulla buona qualità, senza nulla di sensazionale.

dow2-2009-02-04-21-10-59-35
CONCLUSIONI
Probabilmente DoW 2 non farà prpopio piacere ai puristi del genere ma è comunque un gioco molto valido, con alti e bassi.Un single longevo ,con un ottimo gameplay ma un pò ripetitivo.Un multi classico ma ben testato,profondo vario per tattiche e strategie ,con più unità del single e 4 fazioni ma con poche mappe.E a condire tutto un comparto tecnico con i controfiocchi,con qualche lacuna nell’audio.Insomma DoW2 è un prodotto difficile da recensire visto che è innovativo, ma dove eccelle in qualcosa,pecca in qualcosaltro altro.Attendiamo pacth che ne aggiustino i pochi bug(sopratutto nell’audio) e espanzioni sul live che speriamo aggiungano oggetti,campagne,unità e magari altre razze.Tuttosommato un RTS destinato ad avere successo.Ai puristi del genere, se volete un consiglio, provatelo: è comunque un’esperienza.

dow2-2009-04-07-12-22-04-53

PRO
+Gameplay nuovo
+Marine carismatici
+Multiplayer testato e funzionante
+Campagna single longeva e divertente
+Comparto tecnico ottimo
CONTRO
-Ripetitivo
-Poche mappe nel multi
-Campagna solo con gli Space marine
-problemi nell’audio

VOTO FINALE: 82/100

1 commento

  1. top hardrives said,

    Amazing issues here. I am very satisfied to peer your post.
    Thanks a lot and I am having a look forward to contact you.

    Will you kindly drop me a e-mail?

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: